Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

© 17 de Maggio 2019 Revive Israel Ministrie

Newsletter di Maggio 2019

Caro amico di Revive Israel

Tra le tragiche notizie della sinagoga e delle sparatorie nelle chiese durante il periodo pasquale, dichiariamo la bontà e la fedeltà del nostro grande Dio, che secondo il Salmo 23 "prepara un tavolo in presenza dei nostri nemici" e "unge le nostre teste con olio”. Possa il Signore inviare il suo consolatore ad ogni famiglia in lutto, traumatizzata o ferita.


CONOSCERE LA SQUADRA - Roni Rejwan

RoniI genitori di Roni fecero l'aliya da Baghdad, in Iraq, nel 1952 e Roni nacque 5 anni dopo a Gerusalemme,dove per lo più è cresciuto.

"Da giovane", dice, "ero pesantemente immerso nell'induismo, così come nel buddismo e anche in alcune droghe.  A causa delle credenze New Age e delle mie radici ebraiche, odiavo i cristiani, specialmente perché proclamano che c'è solo una via per Dio.  Ho anche cercato Dio attraverso il giudaismo religioso, nonostante provenisse da una famiglia secolare, ma sono rimasto deluso ".

Ronnie ha sposato Annie, una cristiana proveniente dalla Finlandia, 6 mesi prima di arrivare alla fede in Yeshua stesso.  Non voleva bambini, preferendo concentrarsi sulla ricerca della verità, era persino disposto a diventare un monaco buddista sull'Himalaya.

"Prima di venire alla fede, qualcuno pregava per me ed io ero chiaramente consapevole che i demoni lasciavano il mio corpo e così sono diventato un credente di 29 anni" riferisce Roni.

Roni non voleva più fare 6 ore di meditazione yoga quotidiana e Annie tornò presto al Signore.  Oggi hanno due ragazze e un ragazzo sui 20 anni - tutti credenti.

Roni iniziò ad amare i cristiani e si unì anche a un gruppo evangelistico messianico, dove rimase per i successivi 16 anni.

In seguito, ha iniziato ad aiutare le persone a uscire dalla droga e dall'alcool ed è ora co-manager di un centro di riabilitazione e co-pastore di una congregazione collegata (vedi "Beit HaYeshua - Progetto partner" di seguito).


Rapporto sull’Etiopia

L'Africa ha una delle più grandi popolazioni cristiane del mondo, eppure Revive Israel finora si è impegnato molto poco in quelle zone.  Quindi, due membri del nostro team hanno trascorso otto giorni ad esplorare i propositi di Dio per l'Etiopia, insieme ai nostri amici intimi Birlie e Melkame Belay - leader apostolici israeliani etiopi con una lunga storia al servizio della loro terra natia.

Il viaggio è stato costruito su una conferenza chiave la scorsa estate.  Ad Addis Abeba il team ha incontrato una grande congregazione, alcuni leader aziendali e anche supportato finanziariamente gli ebrei anziani impoveriti che hanno venduto terreni e lasciato le loro case tribali per fare aliya in Israele - ma a lungo sono stati rifiutati dal governo israeliano e bloccati ad Addis Abeba.

La squadra è stata accolta calorosamente da un grande ministero dinamico nella città di Nekemte, stabilito sulla base di miracoli - hanno avuto il privilegio di insegnare e di aiutare a battezzare centinaia di nuovi credenti.  Il giorno in cui se ne sono andati, il nuovo presidente cristiano dell'Etiopia ha visitato il centro per la prima volta - è stato come se la squadra avesse aiutato a preparare la sua visita spiritualmente.  "Non avevamo benzina per tornare ad Addis Abeba e non ce n'era in città.  Dio ha provveduto attraverso un uomo che ne aveva 40 litri, che ha sentito una conversazione e ha offerto quello che aveva ".

A Gambella, al confine con il Sud Sudan, è stata costruita una rete di congregazioni con l'aiuto dell'insegnamento di Revive Israel.  Il team ha collaborato con Joash, presidente di Tikkun Africa (attualmente non affiliata al nostro Tikkun), nel sostenere e guidare questa meravigliosa crescita.

Ethiopia Ethiopia
Ethiopia Ethiopia

Rapporto Nesher Asia Nesher

Il nuovo progetto Eagle ('Nesher') riguarda la preparazione di una generazione emergente di giovani leader israeliani, insieme alle loro controparti nelle nazioni, per prendere il controllo dei cieli spirituali per Yeshua - mentre l'oscurità degli Ultimi Tempi aumenta in vista il Suo ritorno.  A tal fine un gruppo di giovani e dei loro leader ha trascorso due settimane a Taiwan e in Corea del Sud, acquisendo esperienza interculturale, servendo attraverso opportunità di ministero e costruendo relazioni con i loro coetanei est-asiatici.  Uno dei leader ha riferito: "Ho visto persone che conoscevo da anni improvvisamente sbocciare e animarsi”.


Beit HaYeshua - Progetto partner Beit haYeshua

Oleg* lavorava per il KGB nell'ex Unione Sovietica ed è stato un alcolista per 20 anni, ammalandosi gravemente e sviluppando anche problemi di salute mentale.  Tuttavia, attraverso il centro di sensibilizzazione per la riabilitazione di Beit HaYeshua e la congregazione, è venuto a Yeshua e ora è stato liberato dall’ alcolismo, non ha più bisogno di medicine e cammina con il Signore.

Beit HaYeshua (Casa della Salvezza) è un centro di riabilitazione strettamente connesso a Revive Israel.  I residenti sono felici - si sono appena trasferiti da Talpiot in una posizione migliore a Gerusalemme - sono più tranquilli ed hanno un giardino.

I residenti amano uscire per le strade e raggiungere coloro che sono intrappolati nella dipendenza.  Almeno una persona sta arrivando alla fede ogni mese e attualmente ce ne sono otto in casa - per la maggior parte rimangono per un anno per il ritiro e il discepolato intensivo - con 3 o 4 sessioni di insegnamento al giorno, così come il mentoring da leader.

La congregazione collegata è composta per l'80% da dipendenti ebrei, principalmente ma non solo, di lingua russa.  A loro piacerebbe anche aprire una casa per le donne.

* Non è il suo vero nome

 A DIO SIA TUTTA LA GLORIA!  

Le Nostre Sfide Oggi Vs Il Libro Degli Atti (Parte 3)

Asher

Asher Intrater ci parla delle questioni che le congregazioni israeliane stanno affrontando oggi che sono simili a quelle degli Atti 15. Come dovremmo bilanciare la legge e la grazia, i conflitti con l'autorità e le diverse etnie nella congregazione?

Guarda QUI!

Sottotitoli in: danese, olandese, francese, coreano, portoghese, spagnolo.


Torna ad Articol