Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

© 16 de Marzo 2018 Revive Israel Ministrie

6 Cose  da Fare  Quando  Si  È  Sotto  Attacco  Spirituale

Cody Archer

storm

Come seguaci di Yeshua noi tutti passiamo attraverso periodi in cui gli attacchi spirituali aumentano, questa cosa potrebbe destabilizzarci qualora non sapessimo come rispondere. Poiché Satana odia Dio, di conseguenza odia te e me. Il suo odio si manifesta attraverso le tentazioni, le bugie, le paure, le malattie, divisioni ecc. Dalla prospettiva di Dio, Egli permette questi attacchi  per testarci, rinforzarci e guidarci alla vittoria allo scopo che il Suo carattere e il Suo Regno possano avanzare in noi e attraverso di noi.

Così come si avvicina il ritorno di Yeshua, il combattimento spirituale aumenterà a un livello sempre più intenso (Apocalisse 12:7-17), ciò significa che noi dobbiamo essere molto vigili e perseverare ora nella nostra preparazione. La buona notizia è che insieme a Yeshua  avremo la vittoria finale! In questo frattempo, quando verremo sotto un attacco violento, praticare queste seguenti sei cose ci saranno di aiuto nell’attraversare “la valle dell’ombra della morte” in vittoria.

  1. Ravvedersi - Quando permettiamo al nemico di raggiungere un accordo con noi in realtà noi stessi gli permettiamo di devastare la nostra vita. Ma nel  pentirci e ravvederci dal nostro peccato e così rompere ogni tacito accordo con il nemico, im questo modo blocchiamo l’accesso agli attacchi demoniaci. Ma non fermarti lì: il ravvedimento deve portarci al perdono, infatti perdonare coloro che hanno  sbagliato verso noi è il modo più efficace per impedire l’accesso di Satana nelle nostre vite.
  2. Rimanere nella Comunità - In Giovanni 10, Satana è raffigurato come un lupo che disperde e isola le    pecore. C’è infatti sicurezza quando noi rimaniamo sottomessi e connessi alla famiglia spirituale in cui Dio ci ha posti. (Ebrei 10:25) Recentemente ho sperimentato un attacco spirituale intenso contro la mia mente quindi ho chiesto a due dei miei  leaders di pregare per me. Attraverso le loro preghiere ho potuto avere una liberazione che non riuscivo con le mie sole forze.
  3. Rimanere nella Parola - Efesini 6:17 ci dice che la Parola di Dio è una spada, cioè un’arma offensiva. La spada romana a cui Paolo fa riferimento era una spada corta (pugnale) che non era soltanto efficace contro i nemici ma veniva anche usata per rimuovere le freccie dai soldati feriti. In altre parole, noi usiamo la Parola di Dio per combattere e per curare noi stessi e gli altri. Meditare nella Parola ci purifica (Efesini 5:26) illumina il nostro sentiero (Salmo 119:105) e ci guida nella purezza (Sl.119:9).
  4. Parlare con Fede - Spesso non è abbastanza meditare la Parola interiormente, ma in fede dobbiamo parlare o proclamare la parola di verità nelle circostanze in cui ci troviamo. Le parole trasformano l’atmosfera intorno a noi. Noi proclamiamo la verità per combattere le menzogne del nemico. Dichiariamo in fede quello che Dio dice di noi, ciò che Egli ha fatto per noi nel passato e quello che farà per noi a breve.
  5. Continuare ad Adorare - Non lasciarti distrarre dal nemico nel credere che lui sia più grande di quanto sia effettivamente. Invece che solo Dio e la Sua grandezza sia al centro della tua attenzione. Quando sei sotto un attacco non ti sentirai di adorare, in quel momento fai l’opposto di ciò che senti! Vieni a Lui con ringraziamenti e entra nella Sua presenza con lode (salmo 100). Adora in Verità, prega molto nello spirito. Rallegrati nella gioia del Signore. Canta, danza e manda grida di gioia al Signore.
  6. Rimanere in Piedi- Uno dei passi biblici più importanti è resistere agli attacchi spirituali in Efesini 6:10-18. Siamo esortati a mettere tutta l’armatura spirituale per poter resistere a tutti gli attacchi del diavolo. Rimanere in piedi vuol dire che noi siamo determinati a non cedere terreno. Se ci voltiamo indietro e fuggiamo dalla battaglia non solo perdiamo terreno ma lasciamo la nostra schiena scoperta ai dardi infuocate del maligno. Ci saranno tregue negli attacchi e verranno in forme diverse ma se rimarremo fermi nella potenza del Signore, vinceremo!

Torna ad Articol

Per favore PREGATE  per il nostro ministero in corso in Israele di evangelizzazione indigena,  per lo stabilimento di congregazioni messianiche,  per il centro di discepolato, per la lode e la preghiera profetica, le veglie di preghiera  in ebraico e per gli aiuti finanziari per i bisognosi.