Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

© 6 de Giugno 2017 Revive Israel Ministrie

Occupazione e Colonizzazione

Di Asher Intrater

Alla luce della recente risoluzione delle Nazioni Unite contro Israele, è spesso ripetuto che il problema principale che impedisce la pace in Medio Oriente è "l’occupazione" da parte di Israele e "gli insediamenti" sulla terra palestinese. Il ragionamento  dice che se solo potessimo sbarazzarci dell’occupazione e degli  insediamenti israeliani, allora ci sarebbe pace. Il problema è, chi sta occupando la terra di chi? Israele sta occupando la terra di qualcun altro o è qualcun altro che occupa la terra di Israele?

Geografia - Ci sono oltre 20 nazioni arabe e musulmane circostanti a Israele. Se ci dovesse essere qualsiasi terreno per gli ebrei, dovrebbe essere nella posizione attuale. Un breve sguardo ad una mappa del Medio Oriente avrebbe reso questo fatto ovvio. Il confine nel centro di Israele, nei pressi di Kfar Saba, tra uno Stato palestinese e il Mar Mediterraneo, secondo le richieste internazionali, sarebbe meno di 10 miglia!

Storia - il popolo ebraico ha avuto una presenza in Terra Santa dal 1000 aC. Per la maggior parte degli anni tra il 1517 e il 1917 la terra è stata occupata dall'Impero Ottomano turco. Dal 1917-1947 il mandato britannico ha governato la terra. Oggi gli estremisti islamici vogliono distruggere i siti archeologici al fine di negare la verità storica in Medio Oriente. Quest'anno del 2017 segna 500 anni dall'inizio della dominazione turca, a 100 anni dalla mandato britannico e 50 anni dalla liberazione di Gerusalemme. E' un altro punto di svolta.

Terrorismo -Gli jihadisti vogliono conquistare e distruggere Israele, non vivono fianco a fianco con noi in pace. Essi cercano di usare gli insediamenti in Cisgiordania come una scusa per uccidere persone innocenti in tutto il mondo. Ma non sono gli insediamenti che stanno causando la Jihad.  Il controverso insediamento Amona ha 30 famiglie che vivono in case mobili. Trenta famiglie! Appena oltre il confine di Israele 450.000 persone sono state assassinate dai musulmani radicali, 10 milioni hanno perso le loro case e innumerevoli donne sono state violentate. La comunità cristiana in ogni nazione in tutto il Medio Oriente è stata brutalmente e violentemente decimata.

Diplomazia - Forse avere "due stati" è la soluzione: uno per gli arabi e uno per gli ebrei. Se tutti i villaggi ebraici saranno rimossi dalla parte araba, questo significa che tutti i villaggi arabi saranno rimossi dalla parte ebraica? Perché gli insediamenti ebraici sul lato palestinese possono essere un problema? In realtà i palestinesi non vogliono due stati. Sul lato OLP, se Israele tira fuori le forze di sicurezza, Hamas ucciderebbe i loro capi, che è quello che è successo a Gaza. E Hamas non vuole due stati. Loro vogliono solo uno Stato palestinese con nessuna Israele.

Spiritualmente - Non sembra poter esserci qualsiasi, pratica soluzione politica in un modo o nell'altro praticabile. Le radici del problema sono spirituali. Israele non sta occupando il terreno di qualcun altro. Si stanno riappropriando dell'unica terra in cui il popolo ebraico abbia avuto una presenza viva nel corso della storia. La storia è registrata nella Bibbia. Il re insediamento è anche profetizzato nella Bibbia. L'opposizione eccessiva e sproporzionata per lo Stato di Israele non può essere spiegata logicamente. Salmo 2 afferma che le Nazioni si ribelleranno contro Dio, contro il Messia, e contro Sion (Gerusalemme). Ezechiele 38 e Zaccaria 14 descrivono una guerra enorme, in cui le nazioni del mondo attaccheranno Israele. In Isaia 2 vediamo che il futuro messianico Regno Millenario avrà la sua capitale a Gerusalemme.


Report – Campo giovani Katzir Chanukkah 2016

Sarah Zingerman

Durante il campo di tre giorni, i giovani messianici da tutto Israele, sono stati incoraggiati a creare e rafforzare relazioni sane l'un con l'altro tramite attività competitive, escursioni all'aperto e giochi Chanukkah. Ma più che divertimento e fraternità, il tema del campo era "Gustate e vedete!" Il nostro obiettivo era quello di portare i giovani a perseguire e coltivare esperienze personali e intime con Gesù attraverso momenti di culto, insegnamento, e le loro interazioni l’un con l'altro .

Muriel, una giovane ragazza che stava avendo difficoltà a scuola, è stata etichettata come una "estranea" dai suoi compagni di scuola ed in inoltre lei era l'unica credente nella sua scuola. Abbiamo pregato e chiesto a Dio di mandarle un altro credente, ha incontrato un nuovo amico a Katzir, che è anche della sua scuola! Altri giovani hanno testimoniato di esperienze personali condivise con il Signore, che hanno rafforzato e hanno ricordato loro il bisogno di essere completamente dipendenti da Lui,  per superare le difficoltà e le tentazioni di tutti i giorni con lo Spirito Santo.


La Legge Universale

Dan Juster parla sulla differenza tra la legge che si applica al popolo ebraico in particolare e la legge che si applica a tutto il genere umano.

Per guardare in inglese, clicca qui!


3 Soluzioni per Vincere la Paura di Parlare in Pubblico

In questo breve video,il membro del team media Jakob Lundvall di Revive Israele ci condivide la sua esperienza personale su come ha scoperto la chiave per superare la paura del palcoscenico.

Per guardare in inglese, clicca qui!


Torna ad Articoli

Per favore PREGATE  per il nostro ministero in corso in Israele di evangelizzazione indigena,  per lo stabilimento di congregazioni messianiche,  per il centro di discepolato, per la lode e la preghiera profetica, le veglie di preghiera  in ebraico e per gli aiuti finanziari per i bisognosi.