Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

© 15 de Gennaio 2016 Revive Israel Ministries

Priorizzando  le Condizioni del Ritorno  di Gesù

Di Cody Archer

Molti segni ci ricordano che siamo negli ultimi tempi prima del ritorno di Yeshua, ma altresì non  dobbiamo dimenticare che il Signore ci ha dato due condizioni primarie che devono essere adempiute prima del Suo ritorno. Una di queste è molto significativa, il residuo dei credenti del popolo Giudeo nella città di Gerusalemme dovranno mettere la propria fede in Lui e acclamare il Suo ritorno affinchè Egli venga a governare e regnare (riconoscerLo come il loro Re) (Matteo 23:37-39). La seconda condizione è, che la buona notizia del Regno deve essere predicata a ogni gruppo etnico di persone sulla terra. (Matteo 24:14)

Il corpo messianico in Israele ha posto un’enfasi maggiore sul primo punto. È necessario che questa condizione venga insegnata e compresa non solo in Israele ma anche fra tutti i credenti. Il nostro desiderio più grande deve essere quello di vedere il ritorno del re Yeshua qui sulla terra, al fine di rimuovere la malvagità, e stabilire il Suo Regno di giustizia e pace e che Egli regni per sempre. Se Yeshua non può ritornare fino a quando la Sua propria famiglia Giudea non lo accoglie (letteralmente fino a quando non Gli dà il Benvenuto)allora come credenti dovremmo fare qualsiasi cosa possiamo per aiutare il popolo Giudeo a riceverLo come Signore e invitarLo a tornare a casa - ma questa è solo metà della storia.

Dare una Svolta

La seconda condizione – Il Grande Mandato – non è di minore importanza e io credo che noi come corpo del Messia qui in Israele stiamo cominciando a vedere che dobbiamo aggirare l’ostacolo e riconoscere la nostra chiamata nell’incoraggiare e partecipare in questo senso.
Qualcuno potrebbe obbiettare, “ Israele è una nazione ancora non raggiunta, avendo soltanto meno del 1 per cento della popolazione  credente in Yeshua. Pechè dovremmo focalizzarci su altri gruppi di popoli quando i nostri propri non sono ancora raggiunti?” Questo è un buon argomento, e molti Giudei credenti la pensano così. Io credo invece che lo Spirito Santo ci stia invitando a espandere il nostro cuore non solo per i Giudei, Arabi o Beduini ancora non raggiunti qui in Israele,ma anche a condividere il cuore di Dio verso i 6000 e più gruppi di popoli che non hanno fino ad ora udito la buona notizia del Regno.

Romani 11:25-26 ci dice che la salvezza e la pienezza fra i gentili è una condizione per la salvezza d’Israele. Se questo è il caso, adempiere il Grande Mandato e portare la buona notizia del regno agli angoli più bui e più lontani della terra, deve diventare la priorità maggiore per noi qui in Israele, così come per molti altri nelle nazioni, se vogliamo vedere tutto Israele salvato e il ritorno del Signore.

Dio ha stabilito queste due condizioni interdipendenti l’una dall’altra. La nostra tendenza però è di vedere una più chiara rispetto all’altra. In effetti una non è più importante che l’altra. Sono entrambe assolutamente necessarie, ma richiedono la piena cooperazione dell’intero corpo – sia Giudei che gentili. Yeshua riceverà la giusta ricompensa delle Sue sofferenze quando – credenti di ogni nazione, tribù e lingua rivestiti dello loro vesti di salvezza adoreranno davanti a Lui (Apocalisse 7:9-10).

P.F pregate con noi per una nuova ondata di operai disposti ad essere mandati nella messe sia quì in Israele ma anche in ogni parte della terra.


Benedicendo la Ekklesia

In questo messaggio dalla Conferenza Globale di Aglow 2015, Asher parla di una benedizione  d’amore e di responsabilità da parte del residuo Giudeo messianico verso tutto il Corpo mondiale del Messia (Ekkesia).

Per ordinare i messaggi dalla conferenza globale di Aglow, clicca QUI!

Per guardare in inglese clicca QUI!


Opportunità di Volontariato

Per poter essere in grado di portare i nostri insegnamenti alle nazioni, noi dipendiamo da una meravigliosa rete di volontari da tutto il mondo. Stiamo nuovamente aggiornando il nostro sito e continuamente investiamo nei media. Crescendo in questo modo necessitiamo di più volontari. Abbiamo bisogno del vostro aiuto se vogliamo fare di più!

Attualmente abbiamo bisogno di più volontari in queste specifiche aree:

  1. Traduzione dei nostri articoli. Siccome mandiamo fuori i nostri articoli settimanalmente, chiediamo la disponibilità di tradurre una volta al mese. I traduttori dovrebbero avere un alto livello della lingua Inglese, e altrettanto della loro propria lingua.
  2. Traduzione per il nostro sitoweb Le traduzioni per il sito web possono variare da frasi più o meno brevi fino a pagine intere. Diversamente dalle emails settimanali, questi compiti sono meno frequenti. Comunque anche  per questo impegno, i traduttori dovrebbero avere un livello di Inglese alto, così della loro lingua.
  3. Wordpress (piattaforma editoriale) direzione Blog Se hai abilità con il computer e volontà di imparare, noi ti guideremo passo per passo su come fare per la trasmissione di articoli nella tua lingua sul nostro WordPress blog per aiutarci a rimanere aggiornati. Questo lavoro norichiede alcuna traduzione ma solo un livello di Inglese intermedio per comunicare con il nostro staff.
Se vorresti aiutarci o se avessi qualche domanda, scrivici: [email protected]

Nuova opportunità per un Risveglio fra gli Arabi

In questo video Asher offre il suo input su alcuni eventi  concernenti il Medio Oriente, l’Islam e le nazioni Arabe. Come dovremmo rispondere e pregare noi come credenti? Per guardare in inglese clicca QUI!


Torna ad Articoli

Per favore PREGATE  per il nostro ministero in corso in Israele di evangelizzazione indigena,  per lo stabilimento di congregazioni messianiche,  per il centro di discepolato, per la lode e la preghiera profetica, le veglie di preghiera  in ebraico e per gli aiuti finanziari per i bisognosi.