Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

© 20 de Novembre 2015 Revive Israel Ministries

Luce in mezzo alle tenebre

Di Asher Intrater

Poche ore prima dei recenti attentati a Parigi, un terrorista palestinese  ha ucciso due membri della famiglia Litman, che stavano guidando la loro auto nei pressi di Hebron. Tragicamente, un'ambulanza della "Mezzaluna Rossa" si è anche avvicinata alla macchina mentre la famiglia stava ancora sanguinando, ma si è rifiutata di fermarsi e aiutarli.

Non c'è differenza tra il terrore contro i francesi e il terrore contro gli ebrei. Non sono mai da biasimare le vittime del terrore - i terroristi invece lo sono. Israele non è da incolpare più di quanto non lo sia la Francia o la Russia. Siamo addolorati e abbiamo compassione per tutte le vittime – siano esse Arabe, Africane, Russe, Francesi o Israeliane.

Il primo ministro Netanyahu ha sempre messo in guardia le nazioni europee dal pericolo del terrorismo. I recenti attacchi contro i Russi e i Francesi dovrebbero ricordarci che le cattive condizioni socio-economiche degli immigrati musulmani in Europa, o Palestinesi in Cisgiordania, non possono mai giustificare il terrore e l'omicidio. Non c'è un "equivalenza morale" tra i due.

Il primo passo nella lotta contro l'estremismo islamico richiede un cambiamento di "concetto", la consapevolezza che il problema esiste e quali sono le cause. I Francesi hanno inviato aerei per bombardare nel nord Iraq e in Siria; ma gli attacchi terroristici sono stati pianificati a sud di Bruxelles e a Parigi. Un opinionista israeliano ha osservato che "se allevi serpenti nel cortile dietro casa tua, non stupirti se un giorno entrano in salotto a morderti."
Le forze di sicurezza di Parigi sono arrivate sulla scena dell’attentato solo dopo circa un'ora e mezza. Questo ritardo indica una totale impreparazione ad affrontare tali attacchi, il che significa che c’era una falsa concezione all'interno del governo francese sulla natura del pericolo stesso.

Jihad - la guerra contro i non-musulmani

In un certo senso, il termine "terrorista" è obsoleto. Si tratta di jihadisti. Fanno parte dello schema apocalittico dell'estremismo islamico;  cioè uccidere gli ebrei, i cristiani e tutti i "blasfemi" ,per distruggere la civiltà occidentale e conquistare il mondo.

L'attacco a Parigi è stato ben pianificato e coordinato.Ha richiesto decine di persone coinvolte per procurare armi, mezzi di trasporto, mezzi di comunicazione, finanziamento e mappatura. Queste persone non sono psicotici squilibrati. Sono ben indottrinati (o lavati di cervello) jihadisti.

Poiché questi attacchi jihadisti richiedono un'infrastruttura sostanziale, tali infrastrutture possono essere combattute, e quindi almeno si può limitare gli effetti del terrorismo. Il giovane uomo che ha attaccato la famiglia Litman è già stato arrestato. Come? Il padre del ragazzo lo ha denunciato alla polizia, perché conosce la legge israeliana, la quale consente la distruzione della casa del terrorista condannato, come deterrente. In questo caso tale deterrente ha aiutato a catturare il terrorista.

Alcuni opinionisti hanno descritto questo come uno scontro tra la civiltà occidentale rappresentante la vita e la cultura islamica rappresentante la morte. Questo è vero solo in parte. C'è stata anche una grande erosione dei valori giudeo-cristiani nella cultura occidentale, con conseguente decadenza, corruzione, droga,  perversione sessuali e corruzione politica. Noi cerchiamo di promuovere i valori biblici di integrità e fedeltà in ogni società; sia in famiglia, affari, istruzione o governo.

L'oscurità non può superare la luce

Dobbiamo perseguire la giustizia (Deuteronomio 16: 18-20) e scegliere la vita sulla morte, il bene sul male (Deuteronomio 30:15, 19). Mentre siamo certamente chiamati a combattere il male in tutte le sue forme, abbiamo anche un messaggio positivo da presentare al mondo.

Isaia 60:1-3 Sorgi, risplendi, poiché la tua luce è giunta,e la gloria del SIGNORE è spuntata sopra di te! Infatti, ecco, le tenebre coprono la terra e una fitta oscurità avvolge i popoli; ma su di te sorge il SIGNORE e la sua gloria appare su di te. Le nazioni cammineranno alla tua luce…

Questo versetto comincia a realizzarsi nel nostro tempo. Non è un versetto del "regno millenario", perché afferma che l'oscurità sta coprendo il mondo. La parola per "tenebre" חושך sembra rappresentare il male, mentre la parola "nebbia" ערפל sembra rappresentare la confusione. Sembra che rappresenti bene il mondo in cui viviamo.

Yeshua (Gesù) ha insegnato che i giorni prima del suo ritorno sarebbero stati simili ai tempi di Noè e Lot (Luca 17: 26-30). Stiamo già assistendo a peccati simili, sia di violenza che di decadenza diffusa in tutto il mondo.

Ma è proprio in quello stesso momento che il popolo di Dio deve "brillare" di gloria e di luce. Il male del mondo costringerà molti ebrei e cristiani ad unirsi. La gloria del Signore brillerà su questa unità tra Israele e la Chiesa.

Può anche darsi che l'Islam radicale conquisterà l'Europa e distruggerà la civiltà occidentale (Apocalisse 13: 7, 17:16). Eppure, allo stesso momento milioni di musulmani, ebrei, cristiani e persone di ogni nazione saranno portati alla vera fede.

Non c'è altro potere al mondo che possa cambiare il cuore dell'uomo dal male al bene,  se non la morte e la risurrezione di Gesù. Abbiamo un messaggio di speranza e di luce in mezzo a un mondo pieno di disperazione e oscurità. Questo è il momento per il popolo di Dio di brillare con la gloria di Dio. La luce brillerà nelle tenebre, ma le tenebre non saranno in grado di superarla (Genesi 1: 3-4; Giovanni 1: 5, 9).


Gloria al nostro Dio

Vogliamo raccomandarvi il nuovo CD di adorazione messianica che è stato registrato dal vivo a Gerusalemme. Contiene 15 canzoni scelte da centinaia di nuove canzoni scritte da leader dell’adorazione locale. Le canzoni sono in ebraico, ma i video musicali hanno i sottotitoli in inglese.

Per guardarli, clicca QUI!


Cecità tra i leaders occidentali

Molti  leaders politici non vedono la connessione tra terrorismo e dottrina islamica. Per favore guardate questo breve video nel quale il fratello Rashid affronta questo argomento e spega come i gruppi jihadisti come ISIS sono essenzialmente islamici. In questo video risponde a un precedente commento del Presidente Obama che dice che ISIS non è una vera organizzazione musulmana.

Per guardare in inglese, clicca QUI!


Ambasciatori del Regno – Cody Archer

In questo messaggio  Cody insegna sulla nostra identità e chiamata come ambasciatori del nostro Re- Yeshua. Qual è la nostra funzione come ambasciatori del Regno di Dio e come si riflette sulla nostra vita quotidiana?

Per ascoltare in inglese, clicca QUI!


Torna ad Articoli

Per favore PREGATE  per il nostro ministero in corso in Israele di evangelizzazione indigena,  per lo stabilimento di congregazioni messianiche,  per il centro di discepolato, per la lode e la preghiera profetica, le veglie di preghiera  in ebraico e per gli aiuti finanziari per i bisognosi.