Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

©24 Gennaio 2014 Revive Israel Ministries

Scuola Materna Piccoli Cuori 

Qui a Revive Israel noi apprezziamo e ricerchiamo attivamente modi  per rafforzare le famiglie locali. Uno dei progetti che abbiamo in mente riguarda una Scuola Materna Messianica a Gerusalemme. Per vedere un breve video, in inglese, di questo importante progetto che e’ supervisionato da “Semi di Speranza”, clicca  QUI.

 


Anticristo (seconda parte)

Di Dan Juster

La prima figura importante che punta all’anti-messia e’ il Faraone che visse durante il periodo dell’Esodo.  Il libro dell’Apocalisse ci fornisce molti profondi paralleli al libro dell’Esodo, come una prospettiva per l’interpretazione dei tempi della fine.

Le piaghe, la persecuzione, l’opposizione alla Parola di Dio ed il ministerio profetico  sono reciprocamente paralleli tra i due libri; i due profeti di Apocalisse 11 sono simili a Mose’ ed Aronne, entrambi invocano giu’ piaghe sul mondo e sull’Egitto.  In tutti e due i libri c’e’ una grande fuga alla fine: il passaggio attraverso il mare in Esodo e la raccolta “esodo” in Apocalisse 14. 

Questo scenario fornisce ed anticipa chiari paralleli alla figura dell’anticristo.  Il capitolo 13 di Apocalisse e’ particolarmente importante.  Come Faraone, egli esige l’adorazione, e richiede una posizione di eminenza simile a quella di un dio.  Come Faraone egli perseguita il popolo di Dio e sembra di sopravvincerli.  Come Faraone ha i suoi falsi profeti, che sono particolarmente rappresentati in Apocalisse 13 dalla principale figura del falso profeta, il quale fa altresi’ segni e prodigi come i maghi del faraone.   

In entrambi i casi, la vittoria appartiene a Dio: le truppe del Faraone annegano nel mare ed Israele e’ liberato, ed in Apocalisse 19 l’anti-messia (la “bestia”, insieme al falso profeta) e’ sconfitto nell’ultima battaglia ed allora il diavolo viene gettato nel lago di fuoco.   
Per ordinare il libro di Dan (in inglese):: 'Passover, the key that unlocks the book of Revelation’ (La Pasqua, la chiave che apre il libro dell’Apocalisse), clicca QUI.


Ricordate Giobbe

Di Francis Frangipane, estratto

La storia di Giobbe non e’ soltanto la storia di un uomo innocente che soffre ingiustamente da un attacco satanico; la maggior parte della storia  riguarda la sofferenza subita da Giobbe dai suoi tre amici. Questi uomini, probabilmente studiosi religiosi del loro tempo, erano amici di Giobbe. Eppure durante la sua angoscia lo giudicarone falsamente; essi divennero i suoi accusatori.

Generalmente parlando, gli amici di Giobbe  avevano la giusta dottrina.  Il loro errore non era  tanto nella loro teologia quanto nell’assegnare a Giobbe il ruolo del peccatore. Essi non avevano abbastanza umilta’ per ammettere di poter essere in errore. Secondo il Signore, Giobbe era l’uomo piu’ retto nel mondo. Egli non era semplicemente un buon uomo fra altri uomini buoni, ma fra tutti gli uomini non c’era “uno” come lui sulla terra. (Giobbe 1:8). Agli occhi di Dio Giobbe apparteneva as una classe speciale: tree volte fu chiamato da Dio “uomo retto ed integro” (Giobbe  1:1, 8; 2:3).

L’istinto di giudicare e criticare senza avere tutte le informazioni non e’ solo dilagante nel mondo, e’ anche in noi. Dio ha posto la storia di Giobbe nel libro piu’ sacro del mondo per un motivo: affinche’ non fossimo cosi’ sicuri che le nostre valutazioni  sono sempre giuste.  Gli amici di Giobbe avevano giuste dottrine che furono erroneamente applicate.  Percio’, mi appello a voi: prima di giudicare, ricordate Giobbe e perche’ la sua storia si trova nella Bibbia.
Per ulteriore informazione riguardo agli insegnamenti di  Francis Frangipane (in inglese), cliccate QUI:  www.frangipane.org


Conferenza “Ritorno del Re”

Di Ariel Blumenthal

La scorsa settimana la nostra squadra – in collaborazione con il pastor Hung Soo Park- ha tenuto una Conferenza. C’erano 35 cari fratelli e sorelle coreani  provenienti da 7 chiese diverse, e diverse nazioni.  E’ stato un periodo meraviglioso di  adorazione, di preghiera, d’insegnamento  e di comunione.  Asher ed io abbiamo a turno insegnato due sessioni sovranamente condotte dallo Spirito Santo.

Siamo benedetti di ricevere ospiti ogni settimana da ogni parte del mondo.  Alcuni vengono individualmente, alcuni come chiese, ed altri come partecipanti dei tour in Israele.  Noi incoraggiamo i gruppi ad includere la visita e la comunione con “le pietre viventi” nella visita di Israele. Cio’ non perche’ non abbiamo abbastanza da fare con il ministero locale, ma perche’ noi crediamo che i “misteri” gemelli del Nuovo Uomo (Efesini 2 e 3  e dell’albero dell’Ulivo (Romani 11) ci obligano a stringere relazioni sincere e l’unita’con il  Corpo di Cristo di tutte le nazioni.

Percio’, vi incoraggiamo a patrocinare le strutture alberghiere qui a Yad HaShmona dove si trova il centro del nostro ministero.  Si tratta di una posizione ideale per viaggiare verso la maggior parte dei luoghi nel paese, e per sostenere il Corpo di Cristo semplicemente stando qui.  Per visitare la pagina web Yad HaShmona, clicca QUI: http://www.yadha8.co.il/en/


Il Primo Ministro Canadese visita Israele

di Cody Archer

Questa settimana, Steven Harper, il primo ministro del Canada ha visitato Israele per quattro giorni. Harper, sua moglie e piu’di 200 delegati, fra ministri e membri parlamentari, sono stati accolti come dei re. Nel suo discorso indirizzato al Knesset (Parliament) israeliano, egli ha coraggiosamente ribadito la stretta e speciale amicizia che il Canada ha con  Israele ed ha  chiaramente preso una posizione per le verita’ morali che stanno evaporando dal mondo di oggi.  Il suo discorso e’ stato accolto con molte ovazioni, e ad un certo punto due membri arabi del Knesset lo hanno attaccato e lui usci’ dalla stanza. 

Come canadese che ha sposato un’israeliana e abitante in Israele, questa settimana mi sono sentito molto incoraggiato ed orgoglioso del Sig.Harper e di come il mio paese nativo sta impostando un esempio senza precedenti  per le altre nazioni.  Harper e’ un cristiano evangelico che ha scelto una strada stretta e solitaria nel confrontare il doppio standard del mondo verso Israele.  Pregate con noi affinche’ il Sig. Harper continui nella sua posizione e che molto frutto risulti dalla sua visita.


Torna ad Articoli 2014

Per favore PREGATE  per il nostro ministero in corso in Israele di evangelizzazione indigena,  per lo stabilimento di congregazioni messianiche,  per il centro di discepolato, per la lode e la preghiera profetica, le veglie di preghiera  in ebraico e per gli aiuti finanziari per i bisognosi.