Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

©8 Novembre 2013 Revive Israel Ministries

Sviluppo Culturale ed Etnico

Con Asher Intrater e Cody Archer

La prima comunità di fede in Yeshua ( Gesù ) inizio' il giorno di Shavuot ( Pentecoste ). Esisteva con un nucleo originario di 120 Ebrei credenti (At 1,14 ) , costituito principalmente con "Israeliani " nativi dalla Galilea ( Atti 1:11; 2:7 ).

Facendo una lettura attenta dei Vangeli e degli Atti,  si rivela che c'era come una tensione sociale ,  quasi etnica tra i discepoli Galileiani di Yeshua e gli Ebrei più religiosi della Giudea e di Gerusalemme (Matteo 26:73 , Marco 14:70 , Luca 22:59 ; 23 :
6 , Giovanni 7:1; 07:52 ). Quella tensione tra i " Galilei " e i " Giudei " sembra essere pragonabile al fenomeno significativo nelle tensioni tra Messianici e Ebrei Ortodossi d'oggi.

Quando lo Spirito Santo discese , immediatamente il nucleo si trovo' un gruppo più ampio di 3.000 persone (Atti 2:41 ). Queste persone venivano dal di  fuori d' Israele a scopo di visitare Gerusalemme durante le Feste Bibliche . E c'erano pure " Giudei Osservanti (devotissimi) che abitavano  a Gerusalemme che provenivano da ogni nazione  sotto il cielo " - Atti 2:05. Questi erano quello che noi oggigiorno chiamiamo Ebrei  della " diaspora ".

Tuttavia c'erano anche persone di altre etnie : "... sia Giudei che proseliti , Cretesi ed Arabi" - Atti 2:11 . ( Creta è un'isola Europea vicino a Israele ) Percio' il gruppo consiteva di:

1. Ebrei " Israeliani della (Galilea )

2. Ebrei della Diaspora

3. Proseliti all'Ebraismo

4. Europei (Cretesi)

5. Arabi.

La "Congregazione "multietnica internazionale si sviluppo' in seguito quando il Vangelo venne diffuso in Asia Minore ed in Europa. Tuttavia, il modello dei diversi tipi di rami innestati insieme (Rom.11:17) , già evidente era costruita sulle fondamenta della Kehilla- Ecclesia- Congregazione del primo giorno. Questo mescolo di diverse lingue, culture ed etnie causo' stress all'interno della comunità (Atti 6:1 ).

Quando i visitatori internazionali ritornavano a casa , il vangelo si diffuse nelle loro nazioni. Ogni gruppo nazionale cerco' la propria identità , ed anche un nome.
" i discepoli al'inizio furono chiamati Cristiani di Antiochia " - Atti 11:26. I discepoli Ebrei in Israele non cercavano un " nome"" separato perché essi facevano parte integrante della comunità Ebraica intorno a loro , e loro non pensavano d'iniziare una nuova religione.

Poiché il numero di Congregazioni-Chiese fra i Gentili crebbe , due identità si svilupparono. Tra le nazioni , e furono chiamate come " le chiese dei Gentili " - Romani 16:04 , mentre i credenti Ebrei furono chiamati , il resto d'Israele. "Ho riservato per Me Stesso in Israele... un residuo chiamato per grazia " - Romani 11:4-5. Il Consiglio internazionale degli apostoli (Atti 15) stabili' che i due gruppi potrebbero sviluppare la propria congregazione sottoculturale.

Non solo il Vangelo si diffuse in Europa , ma penetro' pure nelle comunità di Ebrei " Ortodossi " di Gerusalemme. Decine di migliaia di Ebrei religiosi vennero alla fede e si riunirono intorno a Jacob=
(Giacomo ). Mantennero il loro stile di vita , fedeli alla Tora e pratiche Rabbiniche , e in un modo un po' differenti  dai discepoli originali Galilei. "Molti miriadi d'Ebrei credevano e tutti erano zelanti per la Legge Tora (insegnamenti,istruzioni)... e camminavano secondo essi... - Atti 21:20-21 .

Questa diversità multietnica è una naturale conseguenza della commissione originaria di predicare il Vangelo da Gerusalemme , Giudea , e Samaria e fino agli estremi dei confini della terra (At 1,8). Mentre oggi il Vangelo sta ritornando dalle estremità della terra ad Israele , vi vede un incredibile ripristino delle condizioni paralleli a quelli del primo secolo : gli Ebrei Messianici in Israele e la diaspora, e Cristiani d'ogni tribù, lingua e nazione (Apocalisse 7:4 , 9).


Pro Vita in Israele

Ci stiamo impegniando a rafforzare il corpo del Messia qui in Israele attraverso il dare sotegno finanziario, sia ai bisognosi che ad altri ministeri . Questa settimana segnaliamo Be'ad Chaim ( Pro Vita), un'organizzazione Israeliana non a scopo di lucro , la quale sta' facendo un ottimo lavoro nel proteggere ed aiutare le ragazze madri ed i bambini non ancora nati. Per vedere una intervista video di Be'ad Chaim dalla direttrice  Sandy Shoshani clicca sul video qui.

Sandy Shoshoni

Torna ad Articoli 2013

Per favore PREGATE  per il nostro ministero in corso in Israele di evangelizzazione indigena,  per lo stabilimento di congregazioni messianiche,  per il centro di discepolato, per la lode e la preghiera profetica, le veglie di preghiera  in ebraico e per gli aiuti finanziari per i bisognosi.