Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

©26 Ottobre 2012 Revive Israel Ministries

Arcobaleno, Colomba, e Ulivo

Di Asher Intrater

L’Arcobaleno, la colomba e il rametto d’ulivo sono diventati simboli universali dell’amore, della pace, dell’armonia, della tolleranza e della spiritualita’. La loro origine comunque e’nella Bibbia ed essi fanno parte del patto di Dio con Noe’.

Genesi 8:11 – E la colomba tornò a lui … aveva nel becco una foglia d'ulivo.
Genesi 9:13 – Io pongo il mio arcobaleno nella nuvola…come segno del patto.

Tutte le nazioni del mondo di oggi provengono da Noe’ ed i suoi figli. L’arcobaleno e’ il sugello della promessa di Dio, che rappresenta il destino di Dio per le nazioni individualmente.   I colori diversi rappresentano le diverse nazioni, i gruppi etnici, le culture e le lingue. Il loro destino si compira’ in coloro “chiamati fuori” da ogni nazione, l’ecclesia,  la Chiesa internazionale (Apocalisse 7:9).

I diversi gruppi nazionali mantengono la loro identita’ ma sono uniti in armonia. Quella e’ l’essenza della loro bellezza.  Se l’arcobaleno fosse tutto di un colore, non sarebbe bello. Se non fosse unito, ma diviso e confuso, perderebbe lo stesso la sua bellezza.  La bellezza consiste nella diversita’ in armonia. 

Lo splendore dell’arcobaleno rappresenta i credenti santificati e glorificati mentre adorano Dio. I colori splendenti non provengono dall’arcobaleno in se stesso. Un arcobaleno visualizza semplicemente i raggi di luce del sole rifratti attraverso il vapore acqueo che si riflettono sulla nuvola. Cosi’ e’ pure con la Chiesa glorificata. 

Noi riflettiamo la gloria di Dio che splende attraverso la faccia di Yeshua (II Corinzi  3:18; 4:6). La connessione tra l’arcobaleno ed il trono di Dio si nota anche nella visione della gloria divina che ebbe Ezechiele. (Ezechiele 1:26-28) come pure nella visione dell’adorazione celeste che ebbe Giovanni (Apocalisse 4:3).  La curvatura dell’arcobaleno riflette la curva del sole e rappresenta il volto del Figlio. 

La colomba e’ il simbolo dello Spirito Santo che aleggiava come un uccello sulla creazione (Genesi 1:2) e discese sopra Yeshua in forma di colomba dopo la Sua immersione in acqua (Matteo 3:16, Luca 3:22). Il battesimo in acqua nel Nuovo Testamento e’ considerato la versione personificata del passaggio attraverso il diluvio nell’arca di  Noe’ (I Pietro  3:21-22) [e anche del passaggio attraverso le acque  del Mar Rosso]  (I Corinzi 10:1-2)].

L’albero d’ulivo rappresenta il residuo messianico restaurato nella fede entro la nazione d’Israele. (Romani 11:16-24). La preghiera piu’ avvincente diYeshua
(Matteo 26:39), il Suo insegnamento sugli ultimi tempi (Matteo 24) ed il Suo secondo ritorno (Zaccaria 14:4, Fatti 1:11-12) tutti e tre avvengono sul monte degli Ulivi , perche’ tutti e tre riguardano il restauro del residuo d’Israele.   

I tre simboli: l’Arcobaleno, la colomba, ed il ramo d’Ulivo,  rappresentano la speranza di Dio per la razza umana. Esi sono stati pre-pianificati da Dio prima della creazione, identificati durante il diluvio di Noe’ e rivelati nel Nuovo Patto.  L’arcobaleno e’ la glorificazione della chiesa internazionale; la colomba e’ la presenza interna dello Spirito Santo, ed il rametto d’ulivo e’ la restaurazione del residuo messianico.

Quei tre – Israele, la Chiesa, e lo Spirito Santo  - rappresentano il destino eterno per noi; il passato, il presente ed il futuro. Dio sta portando tutti questi in un uno in Yeshua (Ephesini 1:10).  Israele e’ uno dei colori dell’arcobaleno, la Chiesa e’ innestata nell’albero d’Ulivo; e lo Spirito Santo e’ versato su ogni essere vivente. (Atti 2:17). Cio’ che era un mistero nascosto nella Sacra Scrittura  sin dall’inizio, si sta rivelando apertamente alla nostra generazione .


Bambini

A proposito di diluvio, nella congregazione Ahavat Yeshua, Sharona, Odelia, Vered, Simcha and Natalya hanno dato alla luce i loro bambini la settimana passata , con Shani and Liat ancora incinte [Dettagli la prossima settimana].


L’Avanzamento della Polonia

Di Henryk Wieja, direttore
Vita e Missione della Polonia, www.misja.org.pl

Sabato, 13 Ottobre, abbiamo abbiamo tenuto una conferenza di risveglio a Wisla, in Polonia.  Insieme ad Asher da Israele, gli oratori polacchi erano:  Kazimierz Barczuk, Edward Cwierz, Jerzy Rycharski, Alina and Henryk Wieja.  Hanno partecipato circa 700 persone, provenienti da tutta la Polonia, la Repubblica Ceca e la Germania.

Abbiamo sperimentato il fuoco dello Spirito Santo e la nuova rivelazione di Gesu’; siamo stati testimoni di questo momento storico che Dio stava preparando per la nostra nazione.    
Uno dei Pastori, dopo la conferenza ha detto: “ E’ stata una delle presentazioni piu’ equilibrate sul tema della Chiesa e d’Israele. Ne usciamo ispirati e mobilizzati   per essere attivi in un risveglio “programmato da Dio”,  sia all’interno dei nostri luoghi personali d’influenza cosi’ come nella chiesa in Polonia.

In seguito alla conferenza abbiamo sperimentato qualcosa di nuovo: le persone, che hanno fame di Dio, hanno iniziato a venire nei nostri edifici, pronti a ricevere Gesu’ Cristo nei loro cuori. Stiamo vivendo momenti piu’ emozionanti della storia, nei quali la “rinascita” e’ iniziata, per il popolo polacco e per la nazione ebraica.  Quest’evento d’ avanzamento ha dato inizio ad una nuova epoca nella nostra storia.

Vi prego di accordarvi con noi in preghiera per questo risveglio degli ultimi tempi in Polonia.


Fabbrica d’Armi Sudanese

Mercoledi’ sera, 24 Ottobre, la fattoria delle armi a Yarmuk nel Sudan, che aveva iniziato a produrre missili, sotto contratto con l’Iran, fu bombardata e distrutta da quattro jet da combattimento. Il governo ufficiale d’Israele ha rifiutato commenti. 

Gli analisti di notizie israeliane riferiscono che l’Iran ha usato un attacco di due fronti per portare missili entro Gaza. Il primo e’ quello di spedirli nel Port Sudan sul mar Rosso.  Il secondo e’ questo stabilimento di produzione, vicino Khartoum.

Da tutte e due le localita’, le armi vengono poi trasportate al nord entro l’Egitto, e poi attraverso il Sinai (in palese violazione del patto di pace Israeliano-Egiziano del 1979). Dal Sinai le armi vengono contrabbandate entro Gaza attraverso i tunnel di confine. 

La distanza da Israele alla fattoria sudanese era di 1.900 chilometri, in paragone ai 1.600 chilometri da Israele al piu’ vicino impianto militare nell’Iran stesso (il cio’ indica forse ad un messaggio velato all’Iran circa la potenzialita’ di un attacco).

Pregate per il fallimento dell’intensificazione delle armi nel Medio Oriente da parte dei gruppi etremisti islamici.       


Nuovo Insegnamento su You Tube

La Connesione tra Yom Teruah (Festa delle Trombe) e la seconda venuta diGesu’  Guardatelo  qui.


Torna ad Articoli 2012

Per favore PREGATE  per il nostro ministero in corso in Israele di evangelizzazione indigena,  per lo stabilimento di congregazioni messianiche,  per il centro di discepolato, per la lode e la preghiera profetica, le veglie di preghiera  in ebraico e per gli aiuti finanziari per i bisognosi.