Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

©25 Marzo 2012 Revive Israel Ministries

Terrore a  Toulouse

Giovedi’ 22 marzo alle 11:35 AM, il terrorista Muhammad Marakh, è stato ucciso in una sparatoria con la polizia francese. Aveva ucciso 4 ebrei francesi e 3 poliziotti francesi.

Dopo gli omicidi, prima che l'identità di Marakh è stata scoperta, le notizie europee hanno riferito che si trattava probabilmente di un’opera di neonazisti. La notizia era falsa. Marakh era un membro di un'organizzazione ramo di Al Qaida. Facciamo l'ovvio. Ha ucciso gli ebrei semplicemente perché erano ebrei. Li ha uccisi perché era indottrinato in estremismo islamico.

Il ministro degli Esteri dell'Unione Europea Katherine Ashton ha fatto un commento elencando l'uccisione degli ebrei in Toulouse insieme con la morte dei bambini palestinesi a Gaza. Certo, la morte di qualsiasi persona innocente è tragica oltre ogni dire. Tuttavia, tale equivalenza morale è inaccettabile. Come il Primo Ministro israeliano Netanyahu ha risposto: "E 'impensabile paragonare un massacro [come quello di Toulouse] con le azioni difensive dell'esercito israeliano chirurgico, contro coloro che usano i bambini come scudi umani". 

Si svegliera’ ora l’Europa e smettera' di cercare di giustificare l'estremismo islamico? La probabilità sembra sottile. Per parafrasare un detto israeliano, “Chi alleva i serpenti nel suo giardino sarà un giorno morso nel suo salotto."


Martirio in Yemen

Domenica 18 marzo Joel Shrum (29) è stato colpito a morte a Taiz, Yemen, da due uomini armati, ed in motocicletta, della setta di Al Qaida. Joel, un americano della Pennsylvania, ha insegnato l’inglese presso la "Scuola internazionale svedese." Jessica, la sorella di Joel  ha detto: "Joel era un cristiano ed era motivato dall'amore di Dio".

Martedì scorso, i mussulmani moderati si sono radunati a centinaia per una manifestazione contro l'omicidio di Shrum. Essi portavano cartelli  con la scritta ”Ti vogliamo bene Joel" e "fermate il terrorismo".  Mettiamoci d'accordo con loro nella preghiera. Gli arabi sono vittime del terrorismo islamico piu’ di qualsiasi altro gruppo di persone.  Per un resoconto più completo dell’omicidio Shrum e la copertura video (in inglese), fare clic a http://www.worldmag.com/webextra/19326

Questo omicidio è sorprendentemente parallelo all'assassinio degli ebrei in Francia, solo che questa volta si trattava di un cristiano in Yemen. Nessuno si lasci ingannare. Shrum è stato ucciso per essere un cristiano ed i suoi assassini hanno agito secondo il loro indottrinamento in estremismo islamico.


Patto Infrangibile

Il patto può essere definito come un accordo tra Dio e l'uomo che non può essere rotto. Il patto è il quadro di riferimento per tutti gli eventi nella Bibbia. Le alleanze della Bibbia si presentano in serie consecutive e si sviluppano logicamente l’una sull’altra. 

  1. Adamo ed Eva  – Iddio trasferisce l’autorita’ di governare  il pianeta terra ad uomini e donne. (Genesi 1:26). Per questa ragione Yeshua (Gesu’) dovette nascere sulla terra come essere umano.  Questo fu confermato dalla promessa che il “seme” della donna avrebbe un giorno frantumato la testa del serpente.  (Genesis 3:15).
  2. Noe’ – Il diluvio di Noè fu esponenzialmente più catastrofico di quanto si possa immaginare.  La famiglia di Noe’ era terrorizzata.  Forse la terra si sarebbe disintegrata sotto i loro piedi. Per questa ragione l’Eterno fece il “patto arcobaleno” per dirci che la creazione non sarebbe stata distrutta. (Genesi 9:11).  [Questa e’ una delle ragioni per cui i nuovi cieli e la nuova terra di Apocalisse 21 devono essere un rinnovamento della creazione e non un  “dis-fare” l’universo.]
  3. Abramo – Abramo sara’ una benedizione ed un padre alle nazioni attraverso il suo seme,  e prendera’ possessione della terra di Canaan (Genesi 12:2-3; 17:2-8).  In questo patto l’Eterno rinnova e sviluppa cio’ che fu promesso ad entrambi Adamo e Noe’. Abramo, come Adamo e Noe’,  ha ora l’autorita’ di rientrare in possesso del pianeta terra (Romans 4:13). Il seme che sconfiggera’ il serpente verra’ attraverso  Abramo.  Le nazioni che nacquero da Noe’ saranno benedette attraverso lui.
  4. Giuda– La promessa  del seme a venire, continua poi da Abramo a Giuda (Genesi 49:10). Questa e’ una ragione per cui il popolo ebraico non puo’ essere distrutto.  (Jeremiah 31:36-37) e che devono far parte di coloro che invitano Yeshua a ritornare sulla terra per governare e regnare. (Matthew 23:39).
  5. Mose’– Il popolo d’Israele fece un voto infrangbile di rispettare la morale perfetta di tutti i comandamenti del Sinai. Ma poi rompono la legge. Essi sono condannati. Si tratta di una situazione terrificante. Questo e’ il contesto per la necessità di una nuova alleanza (Ger 31,31-33).  Il popolo ebraico ha rotto il proprio patto ed ha bisogno di essere redento – il che sarebbe impossibile senza un intervento soprannaturale.
  6. Davide – Dio fa un patto indissolubile con Davide che la sua discendenza regnerà sulla terra da Gerusalemme per sempre (Salmo 89:3-4, 28-29, 34-37). Questa è una ragione per cui la seconda venuta di Gesù deve essere letterale e che Gesù regnerà sulla terra nel regno millenario da Gerusalemme. Non è solo una questione di profezia degli ultimi tempi, ma della fedeltà di Dio verso i Suoi patti.
  7. Yeshua – L’Eterno non menteIl Nuovo Patto prende in considerazione tutte le promesse precedenti di Dio. Tramite Yeshua,  come figlio di Adamo, l’autorita’ delegata di Dio sul pianeta terra sara’ ristorata.  Insieme alla resurrezione di Yeshua,  il pianeta che Dio promise a Noe’ di preservare, sara’restaurato (Romans 8:19-22; Matthew 19:28; II Peter 3:4-13). Tutte le nazioni sono benedette attraverso Yeshua , il seme di Abramo. (Galatians 3:13). Il popolo ebraico e’ preservato. I peccati della legge infranta sono perdonati, ed il regno di Davide sara’ restaurato sulla terra (Luke 1:32-33; Acts 1:6)

I patti di Dio sono indissolubili. Tutte le promesse di Dio si compiranno. Noi siamo salvi non per un accordo filosofico ma da un impegno di alleanza.  Il Patto ci viene offerto per mezzo della grazia.  La nostra fede è una collaborazione con Dio in un accordo di alleanza che non può essere spezzato.


Torna ad Articoli 2012

Per favore PREGATE  per il nostro ministero in corso in Israele di evangelizzazione indigena,  per lo stabilimento di congregazioni messianiche,  per il centro di discepolato, per la lode e la preghiera profetica, le veglie di preghiera  in ebraico e per gli aiuti finanziari per i bisognosi.