Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

©7 Gennaio 2012 Revive Israel Ministries

Attacco Cibernetico

Asher Intrater

Lunedi 'un gruppo di hacker/sabotatori , affermando di essere dal' Arabia Saudita, sotto il nome utente di 0xOmar, rivelarono i nomi d' utenti israeliani per 14.000 carte di credito  ,rubati dai server in Israele. Giovedi ne hanno rivelato  altri 11.000, questa volta compresi gli indirizzi email e password/codice segreti d' entrata . Il loro scopo, è stato detto espressamente ,
"per danneggiare Israele economicamente e socialmente, perché Israele sta commettendo un genocidio." In altre parole, questa nuova forma di "terrore cibernetico " era politicamente, religiosamente e razzialmente motivato. Pregate per le autorità israeliane per sapienza di fare nuove strategie per la sicurezza Internet.


Yoel e Salmo 91

Per la seconda settimana di fila, un membro della nostra congregazione è stato attaccato da arabi musulmani. Yoel J. stava lavorando durante la notte in un negozzietto di turno a Gerusalemme. Un uomo è entrato e sembrava avesse rubato un pacchetto di sigarette. Un argomento e colluttazione  sucesse . Yoel  spinse l'uomo fuori dal negozio. Poi altri due si presentarono, uno con una catena di metallo di grandi dimensioni. I tre saltarono su Yoel e lo colpirono con la catena. Yoel è riuscito a mantenere la sua posizione, ma dopo, dovette essere portato all'ospedale dove ha ricevuto 18 punti di sutura sulla testa.

Abbiamo pregato per la guarigione e per un adempimento del Salmo 91:7, 10, 11 - "Mille cadranno al tuo fianco, e diecimila alla tua destra; ma non ti potrà colpire nessun male , né nessuna  piaga alcuna cadrà sulla tua dimora;. poiché Egli darà ordine ai suoi angeli per mantenere in ​​tutti i tuoi passi " Prega con noi e per i vostri cari. La protezione soprannaturale descritto in questo salmo diventerà sempre più importante in quanto ci troviamo ad affrontare le tribolazioni della fine dei tempi.


Record per Auschwitz

L'anno 2011 ha raggiunto un elevato numero record di visitatori al campo di concentramento di Auschwitz in Polonia: 1.400.000. Pregate che le spiegazioni vengano percepite corretamente dalle verità storiche conservate in questo campo di sterminio, il quale oggi e' trasformato in museo.


L'avvocato o accusatore

I. Parole contorte

Satana usa parole contorte . La prima volta che si avvicino' ad Eva, le chiese "Dio infatti ha detto, 'Non dovete mangiare di ogni albero del giardino?'" - Genesi 3:1. Faceva una contorsione delle parole di Dio, mediante allusioni a mettere in dubbio circa il carattere di Dio e le Sue intenzioni. Questo rimane oggi il metodo di Satana, al fine di provocare divisione. Fare colpi di scena con parole, che provocano sfiducia, che provocano offese, che si traduce in divisione.

Quanto più noi serviamo il Signore e diventiamo più simili a Yeshua , tanto più ci sono/saranno  attacchi contro noi ,di cattiva comunicazione e parole contorte. Sembra come se le persone sono in attesa di prendervi attraverso una parola e farne una grande storia  per accusarvi  (Luca 20:20).

Ci sarà un diluvio di parole che escono dalla bocca del diavolo per sopraffarci con  accuse e rigetti. "Il serpente gettò acqua dalla sua bocca come un fiume, dietro alla donna,  per spazzarla via" - Apocalisse 12:15. In ebraico / arabo la parola Alehom significa "un attacco diffuso di critica e diffamazione su una certa persona o un organismo". Attraverso la  croce si può superare il diluvio del male (Isaia 59:19).

II. Accusatore o l'avvocato


Quando c'è sfiducia, anche la nostra preghiera può diventare negativa: e bombardare il trono di Dio con le critiche e  lamentele dei nostri fratelli e sorelle. Oppure portiamo  critiche e  lamentele ad  altri per "consiglio", creando così brutte chiacchere e discussioni dietro le spalle l'un all'altro.

Ci sono due modi per venire davanti al trono di Dio: come accusatore o difensore.

Apocalisse 12:10 - L'accusatore dei nostri fratelli, li accusava davanti al nostro Dio giorno e notte, è stato gettato giù.


I Giovanni 2:1 - Se qualcuno ha peccato, abbiamo un avvocato presso il Padre: Gesù Cristo, il giusto.

L'accusatore è Satana, l'avvocato è Yeshua. Da che parte stiamo? Qualcuno ha già la posizione di accusatore, e qualcuno come avvocato. In quale ruolo stiamo ? Chiediamoci: "? Siamo tra coloro che difendono i nostri fratelli e sorelle, o diffamiamoli . Siamo accusatori dei fratelli o avvocati"

III. Patto e Croce

Come possiamo diventare avvocati, quando sentiamo di avere subito un torto? Ci sono due opzioni: 1) il dialogo d'alleanza e 2) conformarsi alla croce.

Se sappiamo che abbiamo fatto del male a qualcuno, è nostro dovere d' andare da loro per essere riconciliati. Questo ha la priorità sul culto, la Cena del Signore, la decima e rituali religiosi. "Se tu presenti la tua offerta all'altare e ti ricordi che tuo fratello ha qualche cosa contro di te, lascia il tuo dono ... prima a riconciliarti con tuo fratello e poi torna ad offrire il tuo dono" - Matteo 5:23-24.

Se qualcuno ci ha fatto male, è anche nostro dovere andare da loro. "Se tuo fratello ha peccato contro di te, vai a dirgli la sua colpa fra te e lui solo se lui ti ascolta, avrai guadagnato il tuo fratello." - Matteo 18:15. Chi va per primo? Se ti fa male - si va. Se hai fatto male - si va. In entrambi i casi, abbiamo l'obbligo morale. Lo scopo qui non è quello di dimostrare che l'altro ha sbagliato, ma per essere riconciliati, per guarire il rapporto, per conquistare il cuore di nostro fratello.

Questo passaggio che parla di dialogo dell'alleanza, parla anche d' un unilaterale, abbondante, perdono ripetuto. Quando Pietro chiese quante volte uno deve perdonare il fratello che ha peccato contro di lui, Gesù rispose: "Io non vi dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette" - Matteo 18:22. Questo atteggiamento di perdono misericordioso è l'atteggiamento della croce.

Gesù ci ha perdonato, anche se non meritiamo d' essere perdonati . L'atteggiamento della croce precede dialogo alleanza. Nessun tipo di dialogo può portare alla riconciliazione se non viene riempito con lo spirito di perdono unilaterale dalla croce. Perdoniamo gli uni gli altri, come Lui ci ha perdonato (Colossesi 3:13). Fa male ? Prende tutto di noi stessi ? Predete la via della croce.

E' l'unico modo che porta alla riconciliazione e preserva l'unità.


Torna ad Articoli 2012

Per favore PREGATE  per il nostro ministero in corso in Israele di evangelizzazione indigena,  per lo stabilimento di congregazioni messianiche,  per il centro di discepolato, per la lode e la preghiera profetica, le veglie di preghiera  in ebraico e per gli aiuti finanziari per i bisognosi.