Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

©29 Ottobre 2011 Revive Israel Ministries

L'amore coinvolge il dolore

Asher Intrater

L'amore è il valore più alto del regno di Dio (I Corinzi 13:13). E' la motivazione centrale di tutti i comandamenti (Marco 12,30-31). E 'il carattere di Dio stesso (I Giovanni 4:8). E 'la motivazione dietro la missione della vita di Yeshua (Giovanni 3:16). E comporta di dolore.

L'amore implica una relazione, che a sua volta coinvolge un altro essere umano. Tutti noi esseri umani  causiamo problemi. Pecchiamo. Il peccato ferisce altre persone. Se amiamo le persone, dobbiamo avere a che fare con il dolore che il peccato causa.

Io ho un meraviglioso, amore, fedele rapporto con le persone in tutte le sfere della mia vita - matrimonio, famiglia, lavoro, comunità, partner e amici. Eppure, tutti legati al dolore. Fedeltà e la pazienza significa sopportare il dolore in relazioni per un lungo periodo di tempo. La bellezza dell'amore e' , che ne vale la pena d'esserne coinvolti , ma ha un prezzo. Il dolore è il prezzo dell'amore.

Romani 15:01 - Noi che siamo forti dobbiamo sopportare le debolezze dei deboli.

I Corinzi 12:26 - Se un membro soffre, allora tutte le membra soffrono.

I Corinzi 13:07 - L'amore copre tutte le cose ... sopporta tutte le cose.

Galati 6:2 - portate i pesi gli uni con gli altri.

Efesini 4:2 - Sopportate a vicenda con amore gli uni con gli altri.

Il dolore di relazioni d'amore si presenta in diverse dimensioni. Per prima cosa portare il peso quando coloro che sono in comunione sono deboli. Non possono fare tutto quello che dovrebbero, quindi abbiamo bisogno di "fare il resto ." Qui non c'è nulla di male . E' più un peso , che un dolore.

La seconda dimensione è che sentiamo indirettamente i dolori degli altri. Gesù pianse nei suoi momenti di preghiera quotidiana (Ebrei 5:7), come sentiva la sofferenza degli altri. Paul (Sh'aul) ha detto che  sentiva la sofferenza di coloro che erano nelle congregazioni sotto la sua autorità. Questo dolore è un dolore spirituale, non proprio dolore. E 'l'identificazione e la compassione amorevole d' intercessione.

La terza dimensione del dolore è quando qualcuno che ami ti fa male. Qui il dolore è più diretto. La profondità dell'amore è l'intimità. Intimità esige apertura. L'apertura crea una vulnerabilità. Questo significa che puoi venire ferito ed essere ferito . Quando stiamo male, abbiamo la grazia di Gesù ad aiutarci a perdonare, sopportare, e comunicare per ricevere la guarigione. Eppure durante questo processo ci si sente ancora male.

Gesù ha sofferto il dolore della crocifissione alla fine di mantenere un rapporto con noi. Il nostro peccato e il suo amore hanno causato il dolore. Purtroppo, noi causiamo ancora  a Lui dolore. Egli ci ha perdonato sulla croce. Egli continua a perdonarci ancora oggi.

Colossesi 3:13-14 - Sopportatevi gli uni con gli altri e perdonatevi a vicenda , se uno ha di che dolersi d'uno altro . Come il Signore vi ha perdonati, cosi' fate anche voi.

Siamo chiamati a seguire le orme di Yeshua. Agiamo come Lui ha agito sulla croce. Come Lui ci ha perdonato, noi perdoniamo gli altri. Ha pagato il prezzo per proseguire il rapporto con noi. Ha sofferto per amare noi. Soffriamo dolore, per amare gli altri.  Camminiamo nella fede  tipo quella dell' amore sacrificale che Gesù ha avuto per noi.

Chi ha Pranzato con Abramo?

Chi ha Pranzato con Abramo?Ecco ..." il nuovo ed atteso libro di Asher "Chi ha pranzato con Abramo?" è appena arrivato (nell'originale inglese). Analizza le scritture sulle apparenze di Yeshua come l'Angelo del Signore , dal antico testamento e Profeti, fino al libro dell'Apocalisse. Questo libro è garantito d' ispirare e sfidare la vostra comprensione della natura eterna di Yeshua il Messia e nella rivelazione progressiva della Bibbia nel suo completo o insieme.

L'idea principale di questo libro è stato sviluppato non solo in anni di studio nei testi ebraici, ma anche attraverso esperienze di vita reale nel condividere il Vangelo con gli ebrei ortodossi in Israele. (Per non parlare di un sacco di preghiera e intercessione.)


Da non perdere l'occasione . Ordina per te o per inviare agli amici.

Per ordinare clicca qui

Abbiamo per una sola volta, una tariffa speciale di massa per questa prima offerta: 10% di sconto per gli ordini di 10, 20% di sconto per ordini di almeno 20, 30% di sconto per ordini di almeno 30. Per informazioni su offerte speciali , rispondi a questa email, oppure scrivi a [email protected].


Radici ebraiche ( introduzione dal libro, Chi ha Pranzato con Abramo ?)

Sono cresciuto in una famiglia liberale ebraica e ho frequentato una sinagoga conservatrice nella mia giovinezza. Durante i miei anni universitari, mi sono trovato alla ricerca di verità spirituale. La mia ricerca personale ed i miei studi in psicologia, filosofia e letterature antiche all' universita' di Harvard , non mi portarono a nulla che soddisfasse la mia anima.
Provai tutti i tipi di esperienze spirituali ed esperimenti. L'unica cosa che non era disposto a prendere in considerazione fu' Gesù. Tuttavia, nel tentativo di essere coerente nella mia ricerca della verità, capii che dovevo leggere i Vangeli almeno una volta (anche se ero gia' convinto  che non ci sarebbe stato nulla di buono in essi).

La prima volta che lessi i Vangeli, nel 1977,  rimasi sorpreso di come erano cosi' positivi .
La persona di Gesù, la sua vita ei suoi insegnamenti, m'ispirarono sia per l'amore che la soggezione. Fu' difficile a non "innamorarsi" con quella figura/persona ispiratrice.

La seconda volta  lessi i Vangeli,  nel 1978, ebbi una seconda sorpresa. Capii quanto quel libro era "ebraico". Tutti i personaggi erano ebrei , anche Gesù stesso e i suoi discepoli. Ci fu' di piu di questo, la visione del regno di Dio per il mondo intero fu' presa dai Profeti ebraici.

A causa della prima sorpresa, decisi di dedicare la mia vita e diventare un seguace di Yeshua. Con la seconda sorpresa , mi  trovai a fare parte al "Giudaismo Messianico" come viene chiamato.
A quel punto, continuai gli studi, non solo nella Bibbia, ma anche nella letteratura cristiana e negli scritti rabbinici. ( Questi studi, li completai nei primi anni 1980 e feci due laureee , uno sui Studi ebraici all' Universita' Ebraica di Baltimora, ed uno in teologia presso l' Istituto Biblico Messia.)

Ci sono molte domande riguardanti le radici ebraiche del cristianesimo. Uno dei più impegnativi è la figura dell'Angelo del Signore nella Torah (Legge) e Profeti. Questo libro spera di affrontare questi temi.


Torna ad Articoli 2011

Per favore PREGATE  per il nostro ministero in corso in Israele di evangelizzazione indigena,  per lo stabilimento di congregazioni messianiche,  per il centro di discepolato, per la lode e la preghiera profetica, le veglie di preghiera  in ebraico e per gli aiuti finanziari per i bisognosi.