Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

©25 Settembre 2011 Revive Israel Ministries

Il Regno in Daniele

Asher Intrater

Le profezie di Daniele sul “regno” gettano le fondamenta per gli insegnamenti di Gesù e degli Apostoli nel Nuovo Testamento. Possiamo riassumere gli insegnamenti di Daniel in tre punti generali:
1. La sovranità di Dio sopra le Nazioni
2. Il trasferimento dell’ Autorità al Messia
3. Il trasferimento di autorità dal Messia ai "Santi

Dio ha usato Nabucodonosor ripetutamente per dimostrare la sua sovranità sulle nazioni. Daniele 4:17 - "L’ Altissimo domina nel regno degli uomini, Egli lo dà a chi vuole e vi innalza l'infimo degli uomini". Egli riafferma questo principio in Daniele 4:25, 4:32 e 5:21

Questa esortazione può essere presa in due sensi: in primo luogo come un rimprovero nei confronti di coloro che hanno autorità di governo, eppure non si sottomettono alla volontà di Dio, in secondo luogo, contro coloro che credono in Dio ma non hanno la fede di influenzare ed assumere il dominio nel mondo nella società

Nelle profezie di Daniele, Dio un giorno avrebbe nominato un Uomo a diventare il capo di ogni autorità sulla terra. Quell'Uomo è il Messia. Il trasferimento di autorità eterna a Lui è descritto in Daniele 7:13-14.” Io guardavo nelle visioni notturne ed ecco sulle nubi del cielo venire uno simile a un Figlio dell'uomo; egli giunse fino all'Antico di giorni e fu fatto avvicinare a lui.   A lui fu dato dominio, gloria e regno, perché tutti i popoli, nazioni e lingue lo servissero; il suo dominio è un dominio eterno che non passerà, e il suo regno è un regno che non sarà mai distrutto».

Questo momento profetico descrive il governo terreno cronologico che si trasforma e viene trasferito ad un regno eterno divino, sotto un uomo che è umano e divino allo stesso tempo. Questa è una delle profezie essenziali del Messia, ed è realizzata in Yeshua.  

In seguito il Messia riceve ogni autorità, Egli la condivide con i suoi discepoli, i "santi".  Daniel 7:18, 22, 27  “poi i santi dell'Altissimo riceveranno il regno e lo possederanno per sempre, per l'eternità… giustizia fu resa  ai santi dell'Altissimo, e venne il tempo in cui i santi possedettero il regno… poi il regno, il dominio e la grandezza dei regni sotto tutto il cielo, saranno dati al popolo dei santi dell'Altissimo.”  (Naturalmente la vittoria dei “santi”giunge alla fine di un periodo doloroso di prove e tribolazioni – Daniele 7:21)

E’ cosi’: 1) Dio a 2) Messia a 3) i santi.  Questo triplice trasferimento d’autorita’ e’ centrale al messaggio evangelico (“Ogni potestà mi è stata data in cielo e sulla terra.  Andate dunque, e fate discepoli …” Matteo 28:18-19).  Cio’ e’ realizzato, alla fine, al suono della settima tromba.  Apocalisse 11:15 «I regni del mondo sono divenuti il regno del Signor nostro e del suo Cristo, ed egli regnerà nei secoli dei secoli “. 

Non solo il Messia diventa re di tutti i governi  ed autorità in questo mondo, ma Lui ci invita a governare e regnare con lui. Apocalisse 5:10 - "Tu ci hai fatti re e sacerdoti al nostro Dio, e regneremo sulla terra".  Il Vangelo ci comanda di ricevere l'autorità di Yeshua come Signore. Ci invita a diventare suoi discepoli. Nel discepolato, siamo addestrati a condividere  con Lui l’autorità governativa su questa terra per sempre.

Il fatto che questo messaggio del regno si realizzi alla Settima Tromba ci connette alla Festa delle Trombe, il primo giorno del 7 ° mese. I rabbini ci hanno insegnato che uno dei significati centrali del suono dello shofar è "Malchuyot",  che proclama i "regni". Ci connette  anche ai 7 shofars della battaglia di Gerico.  Questa settimana, durante la Festa delle Trombe, ricordiamoci del suo significato profetico riguardo al trasferimento dell'autorità del Regno attraverso il Messia Yeshua.


Netanyahu alle  N.U.

Netanyahu ha parlato davanti all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite e ha rappresentato bene la posizione israeliana. Tra gli altri punti, ha coraggiosamente sfidato l'Assemblea circa le menzogne ​​contro Israele, definendola un "teatro dell'assurdo (vedi Salmo 2)”.

Ha chiamato l’Assemblea  a svegliarsi alla demoniaca  "malignità" che il mondo sta oggi affrontando, cioe’  “L’Islam militante".  Egli ha osservato che il chiamare il 9/11 un complotto americano da parte di Ahmadinejad  è stato parallelo al negare l'Olocausto. Netanyahu ha detto che l'Islam militante non sta opponendosi alla "politica" di Israele, ma “all’esistenza" di Israele

Guarda l’intero discorso di 38 minuti: clicca qui (http://youtu.be/imJFnqi5rEs). Nel chiamare le Nazioni Unite “assurde” e l’Islam militante “demoniaco”, Netanyahu  ha parlato con l’autorita’ morale e spirituale del suo incarico di Primo Ministro d’Israele, che e’, per modo di dire, l’ufficio terrestre del Messia Yeshua, il re d’Israele. Ha concluso citando Isaia 9, per una luce di verita’ da risplendere nelle tenebre.

Se tu non capisci l’inglese, ecco un link ad una trascrizione inglese

(http://mwcnews.net/focus/letters-to-editors/13648-netanyahu-un.html) del discorso che tu puoi tradurre con l’aiuto di Google translate: http://translate.google.com.  La traduzione non sara’ perfetta ma ti dara’ un’idea di quanto e’ stato detto.

Il presidente americano Obama ha fatto un discorso positivo a sostegno d’Israele.  La mattina del suo discorso abbiamo riunito la nostra squadra a Gerusalemme, abbiamo aperto la Bibbia a Proverbi 21:1 ed abbiamo letto ad alta voce insieme: “il cuore del re e’ come un corso d’acqua nella mano del Signore, ed Egli lo girera’ ovunque Egli desidera.”  Grazie Signore.


Durban

Desidero ringraziare Robert Stearns (Ali d’Aquile), Caleb Meyers (Istituto di Giustizia di Gerusalemme), e Mati Shoshani (della nostra squadra) che hanno guidato la protesta contro la conferenza di Durban.  Con il resistere  l’anti-Semitismo del convegno, abbatterono il suo potere.   Durban ha perso la sua posizione e la sua influenza . Robert, Caleb and Mati hanno realizzato quanto e’ scritto in Ezechiele 22:30 –  “Io ho cercato fra loro un uomo che….stesse sulla breccia davanti a me in favore del paese…Essi lo hanno fatto ed hanno avuto successo..

E’ interessante notare che la guerra spirituale riguardante la protesta e’ venuta meno dagli antisemiti che dagli “anti-Messianici”- capi religiosi ebrei  che opposero la guida di Caleb nell’evento perche’ egli e’ messianico.  Hanno dimostrato che il loro odio per I messianici e’ piu’ grande del loro amore per Israele. Anche questo ha “operato per il bene”, in quanto molti altri ebrei  - che si prendono cura d’Israele – hanno visto la differenza tra la sincerita’ degli sforzi di Caleb e l’ipocrisia di coloro che gli si opponevano.


Torna ad Articoli 2011

Per favore PREGATE  per il nostro ministero in corso in Israele di evangelizzazione indigena,  per lo stabilimento di congregazioni messianiche,  per il centro di discepolato, per la lode e la preghiera profetica, le veglie di preghiera  in ebraico e per gli aiuti finanziari per i bisognosi.