Torna ad Articoli

logo

Revive Israel Ministries

L’Ultimo Sermone di Cristo
©14 Agosto 2011 Revive Israel Ministries

Di Asher Intrater e Eddie Santoro

La Bibbia fu scritta da persone svariate ed in generazioni diverse. Tuttavia, essi furono diretti ed inspirati dallo stesso Spirito Santo. Percio’, ogni parte della Bibbia ha uno stile diverso a seconda dello scrittore umano, ed in base alla svariata enfasi storica  secondo la generazione in cui fu scritta.  Tuttavia la Bibba ha un tema unificato dal principio alla fine a causa dell’ispirazione unitaria dello Spirito Santo.

Il tema del Regno di Dio si sviluppa attraverso la Bibbia con una rivelazione progressiva. Nell’ultimo capitolo,  Yeshua (Gesu’) da’ forse il piu’ breve sermone di tutti i tempi, ma lo ripete tre volte.

Apocalisse 22:7 -   “Ecco, Io vengo presto” 

Apocalisse 22:13 - “Ecco, Io vengo presto

Apocalisse 22:20 - "Ecco, Io vengo presto”

Ci stiamo avvicinando al compimento di questi versi. La prima pubblicazione tipografica della Bibbia avvenne nel 1450 circa.. Solo nella nostra generazione  la Bibbia e’ stata divulgata attraverso la Cina e nel Sud-Est dell’Asia. Questi versi sono l’ultima esortazione, l’ultimo sermone.

Noi dobbiamo ubbidire le parole della Scrittura (verso 7). Dobbiamo sapere che ogni persona sara’ premiata o punita  secondo cio’ che ha fatto (verso 13). Dobbiamo essere preparati ad invitare Yeshua a ritornare (verso 20). La parola “presto”si riferisce all’urgenza di essere pronti.

I tempi sono vicini. Ogni generazione ha predicato il messaggio del Regno alla luce delle condizioni storiche della loro eta’. Mose’guido il popolo fuori dell’Egitto; Giosue’ conquisto’ la terra, Davide stabili’il regno, Solomone costrui’il Tempio; Geremia profetizzo’ la distruzione di Gerusalemme, Zaccaria e Zorobabele ristorarono il rimanente. Giovanni Battista introdusse la prima venuta di Yeshua. Pietro porto’il Vangelo ad Israele, Paolo stabili’la Chiesa Internazionale.

Ora ci stiamo avvicinando alla Seconda Venuta. Qual’e’la chiamata di Dio per questa generazione all’inizio del compimento delle profezie degli ultimi tempi? Ora la messa a fuoco del Vangelo e’ quella di essere pronti per la Seconda Venuta.  Il messaggio e’ urgente.


Non State In Ansia per Alcuna Cosa

Estratto da Francis Frangipane

Gesu’ ci avverti’ che, negli ultimi giorni, il mondo avrebbe affrontato svolgimenti did trauma. Ci sarebbero guerre, terremoti e tanti altri disastri. Tuttavia, ai Suoi discepoli, Egli disse, "Non spaventatevi”(Luca 21:9). Egli disse pure che, a causa delle condizioni del mondo, il cuore degli uomini sarebbe venuto meno “dalla paura e dalla aspettativa delle cose che si abbatteranno sul mondo” (Luca 21:26).

Considerate il nostro mondo.  Guerra ed attacchi did terrore possono accadere in qualsiasi momento ed ovunque. Il nostro mercato azionario e l’economia  continua ad andare su e giu’ come le montagne russe. Abbiamo molte domande senza risposta che moltiplicano i fattori stressanti.

Se vuoi sapere quanto sei stressato, considera la tua diposizione mentre guidi.  Superi sempre il limite di velocita? Cio’rivela la mancanza di quiete nella tua anima. Quella spinta in piu’ sull’accelleratore avviene continuamente sul tuo cuore durante la giornata, non solo quando sei alla guida.

Non sto suggerendo di diventare passivi.  Tuttavia, sto dicendo che dovremmo abbandonare le nostre paure e le ansieta’ stressanti che vengono dal non confidare in Dio.Il nostro Messia e’ “Immanuele” che significa “Dio con noi”. Gesu’ ha promesso di essere con noi, “fino alla fine del mondo”(Matteo 28:20).

"Venite da me, voi tutti che siete stanchi e oppressi e io vi daro’riposo. Mettetevi al mio servizio e imparate da me, che sono mite e umile, e troverete riposo per le vostre anime.” (Matteo 11:28-30)


Paragone fra Israele e Syria

(Estratto e traduzione da Ben Dror Yemini, Maariv 12-8-2011)

Per diversi mesi ormai  il Presidente Assad della Syria ha condotto una campagna di massacro del propio popolo. Il numero delle vittime ha superato 2.000 – molti di piu’di quelli uccisi a Gaza durante l’operazione israeliana “Piombo Fuso”.

In Syria i dimostranti cercano la liberta’ e la democrazia. In Gaza, dopo il ritiro totale di Israele, Hamas ha imposto un regno di terrore islamico fondamentalista, e ha lanciato razzi in centri di popolazione civile in Israele.  Attraverso l’Europa e gli Stati Uniti si sono svolte innumerevoli dimostrazioni contro Israele per il “massacro” in Gaza (che Israele non ha mai fatto). I dimostranti hanno agito puramente dai valori della loro Lega Verde-Rossa  (Islamica e radicale di Sinistra). 

Ora, per contrasto, c’e’il silenzio. I membri della coalizione Islamica di Sinistra, che erano cosi’ vociferanti nelle manifestazioni vociferous in the demonstrations  contro Israele,  travestendosi come attivisti di “diritti umani”, stanno ora esercitando il loro “diritto” did rimanere in silenzio. Protestarono contro Israele, che stava difendendosi, ma non contro Assad che sta massacrando il proprio popolo.  Quale potrebbe essere la ragione per queste differenze?


Manifestazioni Israeliane

Nello stesso tempo, diecine di migliaia di Israeliani continuano a scendere in piazza in tende e manifestazioni  contro il costo di vita, particolarmente il prezzo degli alloggi. Praticamente tutti si identificano con le difficolta’ finanziarie. I costi sono gonfiati a causa delle spese di sicurezza, il sostegno delle comunita’ religiose ultra-ortodosse e a causa dei conflitti politici tra i partiti politici..

Caleb Meyers, dell’Istituto di Giustizia di Gerusalemme, scrive: “ Quando passo fra le tende nel centro della citta’, mi riempio di orgoglio nazionale perche’ il sistema democratico in Israele ha operato efficacemente e sanamente per piu’ did 60 anni. Questa manifestazione ha preso luogo nello stesso giorno in cui il Presidente Assad ha ucciso 140 dei suoi propi cittadini  per aver protestato contro il governo”..  Per ulteriori informazioni su JIJ (in English), clicca: http://www.jij.org.il/

In Israele le manifestazioni in corso stanno lottando per la giustizia sociale. Eppure alcune manifestazioni sono politicamente motivate ad attaccare Netanyahu e il suo partito. La necessita’ di una riforma finanziaria e’ reale, ma alcuni manifestanti stanno cercando un festival estivo (come un urbano Woodstock Israeliano). ). Preghiamo per una vera giustizia sociale.


Torna ad Articoli 2011

Per favore PREGATE  per il nostro ministero in corso in Israele di evangelizzazione indigena,  per lo stabilimento di congregazioni messianiche,  per il centro di discepolato, per la lode e la preghiera profetica, le veglie di preghiera  in ebraico e per gli aiuti finanziari per i bisognosi.